en

La tiroide

La tiroide è una piccola ghiandola endocrina con una forma che ricorda quella di una farfalla, essendo formata da due lobi uniti fra loro da un istmo. Misura complessivamente circa 5-8cm di lunghezza, 3-4cm di larghezza e 2-3 di spessore. Il suo peso è piuttosto variabile, alimentazione, età e peso corporeo e negli adulti varia mediamente tra 10 e 20 grammi.
È situata nella parte anteriore del collo e si appoggia anteriormente a trachea e laringe e posteriormente all’esofago.

Il meccanismo di funzionamento della tiroide è piuttosto complesso ma semplificando si può dire che la sua funzione principale sia quella di produrre ormoni contenenti iodio (tiroxina, T4 e triiodotironina, T3) che, tramite il sangue, raggiungono tutti gli organi influenzandone l’attività.
La tiroxina (T4) e la triiodotironina (T3) svolgono un ruolo fondamentale nel corretto funzionamento del metabolismo, dei processi di crescita e di quasi tutti gli apparati principali dell’organismo (sistema nervoso, apparato cardiovascolare, sistema muscolare…)
Lo iodio è essenziale per la produzione degli ormoni tiroidei ed e’ importante che questo oligoelemento sia presente in quantità adeguata nella nostra alimentazione attraverso il consumo di alcune specie di pesci (merluzzo, il tonno, sgombro), uova, derivati del latte, carne, cereali, frutta e verdura.
La dose giornaliera di iodio raccomandata è pari a 150 microgrammi (mcg), mentre per la donna in gravidanza la quantità aumenta a 175 mcg, e raggiunge i 200 mcg durante l'allattamento, per tenere in considerazione le esigenze dello sviluppo del feto.
Per raggiungere l’apporto giornaliero raccomandato è utile, in linea generale, anche l’utilizzo di sale arricchito di iodio (sale iodato) invece del sale tradizionale.

Ultimo aggiornamento: 06 giugno 2014