en
Area formazione accademica, ricerca e innovazione (AFRI)

Ente Ospedaliero Cantonale
Direzione Generale
Viale Officina 3, 6500 Bellinzona
+41(0)91 811 13 82
afri@eoc.ch

Area Formazione accademica, Ricerca e Innovazione

Ricerca Indietro

La ricerca è attualmente da considerarsi una parte fondamentale delle attività dell’EOC, per poter garantire la qualità e la sicurezza dei servizi clinici erogati ai nostri pazienti. Non è di fatto possibile fare della ricerca senza essere perfettamente aggiornati, altrimenti non vi sarebbe nessuna possibilità di ottenere finanziamenti per i progetti di ricerca e sappiamo tutti molto bene che l’aggiornamento regolare nella propria disciplina o attività è il presupposto fondamentale e insostituibile per garantire cure efficaci, adeguate ed efficienti.

La qualità dell’assistenza sanitaria negli ospedali è valutata in diversi modi e, allo stesso modo, anche l’impatto della ricerca può essere misurato ed essere indicativo di un buon ospedale: questo utilizzando diversi indici bibliometrici, come ad esempio l’Impact Factor e l’h-index.
La produttività scientifica dell’EOC nel 2016 ha avuto un ulteriore trend verso l’alto in termini di numero di pubblicazioni (+52% di pubblicazioni peer-reviewed rispetto al 2012).
La frequenza di citazione delle pubblicazioni scientifiche dell’EOC è stata poi valutata utilizzando la piattaforma di ricerca “Thomson Reuters Web of Science”, che ha evidenziato la tendenza ad un incremento costante delle citazioni per anno negli ultimi 5 anni. In particolare, in questo periodo di tempo, l’h-index dell’EOC era 44 e questo valore è indicativo di un buon istituto o ospedale che fa ricerca, in quanto ne misura l’impatto e, di conseguenza, anche la qualità dei servizi clinici ne beneficiano direttamente.

L’aumento poi dell’attività di ricerca clinica e traslazionale, ovvero quella ricerca che permette di trasferire la conoscenza scientifica dal laboratorio al letto del paziente, condotta negli ospedali dell’EOC, nei suoi istituti e laboratori, costituisce sicuramente un elemento fondamentale anche in vista dell’avvio nel 2020 del Master in medicina umana della Facoltà di Sciente Biomediche dell’Università della Svizzera Italiana (USI).

Advisory Board della Ricerca (ABREOC) 

L’Advisory Board della Ricerca Scientifica EOC (ABREOC) è stato istituito nel mese di ottobre del 2007 quale organo consultivo e di coordinazione per la ricerca degli ospedali dell’EOC.
L’ABREOC intende promuovere il progresso delle conoscenze nel campo medico ed infermieristico:

  • favorendo la ricerca all’interno dell’EOC,
  • sostenendo la collaborazione con istituti di ricerca a livello nazionale ed internazionale,
  • incoraggiando la creazione di centri di ricerca in settori specifici,
  • creando le condizioni di massima integrazione fra ricerca e applicazione clinica,
  • incoraggiando la ricerca interdisciplinare.

L’ABREOC agisce conformemente alle norme giuridiche vigenti, tenendo conto delle raccomandazioni dell’Accademia svizzera delle scienze mediche e delle decisioni del Comitato etico cantonale. All’ABREOC può rivolgersi esclusivamente il personale curante dell’EOC, sottoponendo progetti di ricerca che s’intendono avviare negli ospedali e per i quali è necessario un sostegno finanziario.
Dal 2008 al 2016, tramite il bando di concorso annuale, sono stati sottomessi all’ABREOC 159 progetti di ricerca di cui 93 sono stati approvati e finanziati.

Dal 2012 è redatto annualmente il Rapporto Scientifico sulla ricerca svolta all’EOC (Scientific Report), che fornisce una visione d’insieme della ricerca, ma permette anche di apprezzare nel dettaglio le attività di ricerca di ciascun Istituto, Dipartimento, Clinica, Servizio e Laboratorio dell’EOC, sostenute finanziariamente non solo internamente tramite l’ABREOC, ma anche tramite grant esterni (competitivi e non competitivi).

Unità qualità ricerca

Questa unità assicura il corretto svolgimento della ricerca clinica e traslazionale nei Servizi, negli Istituti e nelle Cliniche dell’EOC secondo le normative e direttive vigenti (GCP, Sistemi di Quality Assurance, audit interni, ecc.), interagendo con istanze cantonali e nazionali di riferimento.

Registro Studi EOC

Il Registro ufficiale degli studi dell’EOC è stato creato grazie al supporto dell’Area ICT (Informatica e Tecnologia della Comunicazione EOC), la cui attività di ricerca è pure illustrata nel Rapporto Scientifico 2016.
Il Registro degli Studi EOC è in vigore dal 7 aprile 2014 come database interno all’EOC e, a partire da luglio 2016, è accessibile anche online.
Il Registro contiene informazioni sugli studi clinici e traslazionali svolti negli ospedali dell’EOC, oltre che su eventuali finanziamenti ottenuti (grant competitivi e non com-petitivi, pubblici e privati).
Il Registro è un importante strumento per assicurare, migliorare e valorizzare la qualità dei progetti di ricerca, promuovere lo scambio d’informazioni tra i ricercatori e facilitare le collaborazioni all’interno della comunità scientifica.

Unità brevetti e/o trasferimento tecnologico

Attualmente, e in stretta collaborazione con il Servizio giuridico dell’EOC, l’Unità sta preparando il Regolamento brevetti EOC, che disciplinerà tutte le invenzioni e ogni altra innovazione suscettibile di costituire oggetto di un brevetto industriale (o titolo assimilabile), conseguiti da uno o più collaboratori nel corso di un’attività di ricerca svolta nell’EOC e rientranti nell’ambito dell’attività scientifica a cui il suddetto personale è adibito nello svolgimento delle proprie mansioni.

Ultimo aggiornamento: 24 ottobre 2017
Indietro