en

L’EOC chiede il trasferimento alla sede EOC di Lugano di due mandati di chirurgia altamente specializzata

31 gennaio 2014
Il Consiglio di amministrazione dell’Ente Ospedaliero Cantonale (EOC), nel corso delle sua ultima seduta, ha deciso di inoltrare alla Conferenza delle Direttrici e dei Direttori cantonali della sanità (CDS/GDK) la richiesta del trasferimento alla sede EOC di Lugano di due mandati della chirurgia viscerale altamente specializzata. La richiesta, che riguarda i due mandati per la resezione epatica e del pancreas fin qui attribuiti provvisoriamente alla sede EOC di Bellinzona, fa seguito ad un ulteriore approfondimento della situazione e delle prospettive per il futuro. La resezione bassa del retto viene già eseguita nella sede EOC di Lugano, che può contare anche sui mandati per i traumi gravi (politrauma), per l’ictus (Stroke Center) e per la neurochirurgia delle patologie vascolari del sistema nervoso centrale. Questa accelerazione della concentrazione di alcuni mandati MAS nella sede di Lugano permetterà, tra l’altro, di rafforzare le sinergie indispensabili per soddisfare al meglio gli elevati requisiti legati ai mandati MAS. Oltre a una garanzia di qualità ancora più alta, la concentrazione permetterà anche di contenere i notevoli costi legati alle strutture e all’organizzazione necessari per l’esercizio di questi mandati.
 
La CDS/GDK, organo competente a livello federale per l’attribuzione dei mandati legati alla Medicina altamente specializzata (MAS), ha fin qui attribuito alle sedi EOC di Lugano e di Bellinzona, in via provvisoria per due anni, i mandati MAS relativi ai grandi interventi rari di chirurgia viscerale richiesti dall’EOC.
 
La necessità di concentrare gli interventi di chirurgia caratterizzati da una massa critica ridotta (circa una quarantina di casi l’anno in totale) e da un elevato rischio di complicazioni e mortalità è stata chiaramente dimostrata da diversi anni e questo vale in particolare per gli interventi complessi nell’ambito della chirurgia viscerale, cardiovascolare e polmonare. È in questo contesto che deve essere vista la concentrazione in una sola sede EOC della maggior parte dei mandati MAS attribuiti al Ticino. È però importante sottolineare qui che la chirurgia viscerale generale continuerà ad essere assicurata in tutti gli Ospedali Regionali dell’EOC.
 
Un solo team di chirurghi
La concentrazione a Lugano di due mandati MAS supplementari, a partire dal 1° marzo 2014, permetterà di fondere le squadre di chirurghi in un solo team composto di chirurghi specialisti FMH con titolo di formazione approfondita in chirurgia viscerale, che potranno anche avvalersi della consulenza di due professori dell’Ospedale Universitario di Ginevra per la resezione epatica e pancreatica. La concentrazione di più mandati MAS in una sola sede EOC permette di rafforzare ulteriormente le sinergie nell’ambito della medicina intensiva e degli altri servizi che costituiscono i requisiti strutturali fondamentali per lo svolgimento dei mandati di prestazione MAS.
 
La concentrazione permetterà anche di perfezionare ulteriormente il raggiungimento di un elevato livello di qualità che dovrà essere regolarmente monitorato sulla base degli indicatori previsti dall’attribuzione dei mandati. La concentrazione permetterà, non da ultimo, di contenere le spese necessarie per dotare le strutture dei requisiti indispensabili per l’esercizio dei mandati.
 
L’EOC vuole continuare a curare in Ticino la maggior parte dei pazienti con patologie di chirurgia viscerale complessa e a massa critica ridotta. Per raggiungere questa ambiziosa meta è necessario unire tutte le forze: solo così il Ticino potrà convincere la CDS/GDK di meritare l’attribuzione definitiva dei mandati MAS, al pari dei migliori siti ospedalieri del resto della Svizzera, e ciò andrà a tutto vantaggio della popolazione dell’intero Cantone.
 
Ultimo aggiornamento: 22 gennaio 2016