en

Premio per la ricerca a un medico dello IOSI

27 gennaio 2017

Il dottor Anastasios Stathis, medico capoclinica della Divisione ricerca dell’Istituto Oncologico della Svizzera italiana (IOSI), è stato insignito del Premio per la ricerca della Fondazione Pfizer nel campo dell’oncologia. Il premio ricompensa uno studio compiuto su un nuovo farmaco con il quale sono state ottenute remissioni in un tipo molto raro e aggressivo di tumore che colpisce soprattutto persone di età fra i 20 e i 40 anni. È stato consegnato al dottor Stathis giovedì a Zurigo e la somma di 15’000 franchi abbinata al riconoscimento sarà devoluta alla ricerca.

Il premio è stato attribuito al Dr. med. Stathis per uno studio da lui condotto con un nuovo farmaco che sfrutta un meccanismo di azione cui finora nelle terapie oncologiche non si era fatto ricorso e con il quale per la prima volta si sono ottenute remissioni in un tipo molto raro e particolare di tumore. Finora, tutte le terapie provate per questo tipo di tumore, che colpisce soprattutto testa-collo e polmone ed è denominato “carcinoma NUT della linea mediana”, erano fallite. Da notare che questo farmaco è stato in gran parte sviluppato in Ticino. Nei laboratori dell’Istituto Oncologico di Ricerca sono state condotte le prove sperimentali nella fase preclinica; in seguito, il farmaco è stato valutato nei pazienti dello IOSI, in diverse indicazioni. 

Il Dr. med. Anastasios Stathis è responsabile degli studi di fase I (passaggio dal laboratorio all’uomo) per quanto riguarda il settore emato-oncologico e primo collaboratore per tutti gli studi clinici della Prof.ssa Cristiana Sessa, viceprimario della Divisione ricerca dello IOSI e responsabile degli studi sperimentali clinici. 

La Direzione generale dell’Ente Ospedaliero Cantonale si congratula vivamente con il Dr. med. Anastasios Stathis per il riconoscimento ottenuto.
 

Ultimo aggiornamento: 27 gennaio 2017